Blog Lpd Notizie flash dall'Italia e dal mondo. Oltre 70.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

Modalità per consultare e/o ricevere soltanto il documento che interessa  

Per consultare e/o ricevere soltanto la notizia che interessa e per cui occorre la registrazione inquadra il QRCode ed effettua una donazione a piacere.
Per sapere come ricevere poi il documento  CLICCA QUI

 

 

   

1999 settembre Forze dell'Ordine e servizi di ordine pubblico -  di Massimiliano Valdannini

Dettagli

 

S.I.U.L.P.

Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia

 

 

 

Tra i collegati alla finanziaria 1998/1999 il Consiglio dei Ministri , con un colpo a sorpresa, aveva messo in cantiere un DDL per far corrispondere a chi organizza manifestazioni sportive e musicali nei luoghi pubblici la tassa sulla Polizia (nell’attuale DPEF non vi è il benchè minimo accenno ) .

Da tempo il sindacato di polizia aveva sollevato la questione , però

era stato, da più parti , zittito per i comprensibili giri di interessi che ruotano attorno a tali manifestazioni .

I Governi , nel tempo, erano sembrati insensibili a tale problematica.

Ma così non è stato . Finalmente , nel vecchio collegato , si era preso atto quanto le Forze di Polizia vengano a costare alla collettività per l’impiego dietro a manifestazioni sportive di ogni genere che si svolgono quotidianamente in ambito nazionale .

Gli addetti ai lavori erano rimasti entusiasti de DDL perché mirava a ridisegnare i giusti confini tra l’utilizzo della cosa pubblica a favore del soggetto/i privato/i che ha scopo/i di lucro.

Così come quando i poliziotti erano impiegati di fronte agli Istituti di Credito e poi si scoprì che tale servizio doveva essere svolto da Istituti di Vigilanza Privata essendo gli obiettivi vigilati di natura privata .

Di contro rimango esterrefatto dalle espressioni di stupore sollevati dai responsabili di alcune società calcistiche nazionali.

Se non erro SS Lazio ha richiesto alla Federazione un risarcimento di 17 miliardi per l’incidente occorso ad un suo giocatore utilizzato in nazionale , suscitando notevole clamore per l’iniziativa intrapresa e prima del suo genere nell’ambito del mondo dello sport.

Da fonti del Milan si apprende , invece, che a tutt’oggi quel club esborsa 5 milioni a partita per i soli Vigili Urbani e Vigili del Fuoco per un totale di 180 milioni annui, che sono ben poca cosa rispetto ai costi reali effettivi per l’impiego di persone e mezzi di questi due soli Enti e che tutto sommato per il suo Presidente , queste somme , non sono che briciole !

Prendendo atto da queste due dichiarazioni dell’epoca , a caldo, reputo che in casa Milan forse non abbiano mai fatto una analisi approfondita di quanto possa costare al contribuente (cioè noi) l’impiego delle Forze di Polizia nell’ambito delle manifestazioni sportive e musicali pubbliche inteso come impiego di uomini che vengono utilizzati ben oltre il loro normale turno contrattuale andando quindi necessariamente ad incidere sulle ore straordinarie, l’uso degli automezzi blindati, dei normali automotomezzi, dei cavalli, delle trasferte a cui sono sottoposti i poliziotti per scortare le varie tifoserie da una capo all’altro della penisola (isole comprese) , l’utilizzo di aerei(per la sola Polizia di Stato) e per gli elicotteri (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco ) che debbono vegliare sull’andamento delle stesse .

A mero titolo esemplificativo un’ora di volo di un elicottero allo Stato costa circa 13.000.000 .

Lascio agli esperti fare una rapida panoramica su quanti aviomezzi vengono impiegati in ambito nazionale per dette manifestazioni , quante ore rimangono in volo e quindi calcolarne i costi .

La domanda che mi pongo e vi pongo , è giusto fornire un servizio pagato da tutti i contribuenti a favore di società private il cui fine ultimo è il profit finanziario, aziendale o societario ?

La forze dell’Ordine sulle loro uniformi non indossano marchi sponsorizzanti dai quali poter attingere e quindi ammortizzare i costi quotidiani per tutte le attività . Lo sponsor delle Forze dell’Ordine è lo Stato , il quale per il loro mantenimento attinge dalle tasse che i contribuenti versano ,insomma da tutti quelli che non evadono o eludono.

Esempi in cui il privato in qualche modo contribuisce per l’uso delle Forze dell’Ordine ce lo abbiamo già , come la Società Autostrade o per i presidi di Polizia ospedalieri le cui Direzioni debbono mettere a disposizione , a loro spese, mezzi ed infrastrutture.

Non vedo quindi , con il giro di miliardi che ruotano attorno alle manifestazioni sportive e/o musicali , cosa ci sia di scandaloso nel DDL elaborato dal Consiglio dei Ministri e non ripreso nell’attuale manovra del DPEF .

In conclusione , riprendendo quella che è stata la richiesta avanzata dal Presidente della SS Lazio all’indirizzo della Federazione , adducendo quale motivazione l’esigenza del fatto che essendo la sua squadra quotata in borsa egli aveva l’obbligo di dare il rendiconto agli azionisti .

Reputo , quindi ,che il Presidente della SS Lazio abbia perfettamente ragione, perché come egli ha l’obbligo di fornire giustificazioni ai suoi azionisti circa l’andamento della squadra ,così lo Stato deve rendere conto al Popolo Italiano su come viene reinvestito il proprio danaro , anche in termini di utilizzo della Forza Pubblica .

Roma , settembre 1999

 

Massimiliano VALDANNINI

Direttivo SIULP Roma

   

Lpd - documenti sfogliabili  

        Solo consultazione.  Non è possibile richiedere l'invio del Pdf.  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica