Blog Lpd Notizie flash dall'Italia e dal mondo. Oltre 70.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

Modalità per consultare e/o ricevere soltanto il documento che interessa  

Per consultare e/o ricevere soltanto la notizia che interessa e per cui occorre la registrazione inquadra il QRCode ed effettua una donazione a piacere.
Per sapere come ricevere poi il documento  CLICCA QUI

 

 

   

Atto Senato Interrogazione a risposta scritta 4-08579 ..tagli di risorse operati ai danni delle Forze dell'ordine e del comparto sicurezza pubblica dalla cosiddetta spending review ..

Dettagli

 

Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-08579
presentata da
STEFANO PEDICA
mercoledì 31 ottobre 2012, seduta n.826
PEDICA - Ai Ministri della difesa e dell'interno - Premesso che:
l'Italia dei Valori ha presentato diversi atti di sindacato ispettivo denunciando i tagli di risorse operati ai danni delle Forze dell'ordine e del comparto sicurezza pubblica dalla cosiddetta spending review (di cui al decreto-legge n. 95 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 135 del 2012);
i tagli si abbatteranno come una scure sulle assunzioni derivanti dai concorsi, e ne è un chiaro esempio il concorso pubblico per titoli ed esami, indetto con decreto n. 133 del 2011 della Direzione generale per il personale militare del Ministero della difesa, per l'ammissione al secondo corso triennale (2012-2015) di 490 allievi marescialli del ruolo ispettori dell'Arma dei carabinieri;
a seguito dell'approvazione della legge n. 135 del 2012, il numero dei posti messi a concorso da 490 è sceso a 150, secondo quanto previsto all'articolo 1, comma 4, del citato decreto ministeriale che prevede che «Resta impregiudicata per l'Amministrazione della difesa la facoltà di revocare o annullare il presente bando di concorso, di sospendere o rinviare le prove concorsuali, di modificare il numero dei posti, di sospendere l'ammissione dei vincitori alla frequenza del corso in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica»;
da un'analisi condotta dallo Stato maggiore dell'Arma dei carabinieri si evidenzia che il blocco del turnover dell'80 per cento riguarderà gli anni dal 2012 al 2014, mentre nel 2015 esso passerà dall'80 per cento al 50 per cento;
ad avviso dell'interrogante quanto esposto vanifica le legittime aspettative dei candidati vincitori e idonei, oltre a determinare profili critici di legittimità costituzionale, e comporterà un aggravio del carico di lavoro per tutti gli addetti che dovranno continuare a garantire gli standard lavorativi,
si chiede di sapere:
se non si ritenga opportuno assumere iniziative di competenza al fine di esonerare totalmente i comparti dell'ordine pubblico e della sicurezza per gli anni dal 2012 al 2015 dall'applicazione del blocco del turnover, o per abbassarlo quantomeno al 50 per cento;
se non si ritenga opportuno evitare che vengano banditi nuovi concorsi, considerati anche i costi che gli stessi comportano, assicurando così che venga conseguito lo scorrimento della graduatoria in esame degli idonei non prescelti, che hanno sostenuto sacrifici e spese economiche e, in alcuni casi, hanno persino lasciato il posto di lavoro.
(4-08579)

   

Lpd - documenti sfogliabili  

        Solo consultazione.  Non è possibile richiedere l'invio del Pdf.  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica