Blog Lpd di tutto di più. Oltre 46.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

lavoro: congedo di maternita' anticipata, cambiano le procedure con dl semplificazioni competenza e' passata alla asl

Dettagli

lavoro: congedo di maternita' anticipata, cambiano le procedure
con dl semplificazioni competenza e' passata alla asl

roma, 23 apr. (adnkronos/labitalia) - cambiano le procedure per
la lavoratrice che, a causa di una gravidanza difficile, abbia bisogno
di un congedo di maternita' anticipata. per effetto dell'entrata in
vigore della egge di conversione del dl semplificazioni, infatti, dal
1° aprile la competenza sulla maternita' a rischio e' passata dalle
direzioni provinciali alle asl. tuttavia, perche' il trasferimento di
funzioni sia pienamente operativo, manca ancora la ratifica
dell'accordo relativo alla materia in conferenza permanente
stato-regioni.

tanto che "per assicurare l'espletamento del servizio" con una
circolare di fine marzo il ministero del lavoro ha invitato le
direzioni territoriali "a concludere intese, ove richieste, con le
aziende sanitarie locali per consentire l'emanazione dei provvedimenti
di interdizione anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio".

tuttavia assicura a labitalia la consigliera nazionale di
parita', alessandra servidori, "le lavoratrici interessate da
gravidanze difficili possono stare tranquille, non sono abbandonate,
hanno una struttura sanitaria che le protegge, e le direzioni
provinciali del lavoro sapranno sicuramente aiutarle". "qualora ci
fossero proprio delle difficolta' -aggiunge- si possono senz'altro
rivolgere all'ufficio territoriale della consigliera di parita'".
(segue)

(lab /opr/adnkronos)
23-apr-12 14:49

nnnn
lavoro: congedo di maternita' anticipata, cambiano le procedure (2) =

(adnkronos/labitalia) - "il passaggio delle competenze sulla
maternita' a rischio alle asl -aggiunge servidori- e' senz'altro
positivo perche' la prevenzione e la tutela della salute della madre e
del bambino e' materia sanitaria e quindi e' giusto che sia trattata
dalle asl".

"nei periodi di transizione da una competenza all'altra c'e'
sempre stato un problema di riorganizzazione -ricorda la consigliera
nazionale di parita'- a cui si e' unito il fatto che la conferenza
stato regioni, ha avuto un sovraccarico di lavoro, motivo del ritardo
della ratifica, che pero' sono convinta non tardera' ad arrivare",
conclude servidori.

(lab /opr/adnkronos)
23-apr-12 15:49

nnnn

   

Lpd - documenti sfogliabili  

  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica