Blog Lpd di tutto di più. Oltre 30.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

Totalizzazione multipla tra Italia, Slovenia e Bosnia e tra Italia, Slovenia e Serbia.

Dettagli

I.N.P.S. (Istituto nazionale della previdenza sociale)
Msg. 14-2-2012 n. 2614
Totalizzazione multipla tra Italia, Slovenia e Bosnia e tra Italia, Slovenia e Serbia.
Emanato dall'Istituto nazionale della previdenza sociale.
Msg. 14 febbraio 2012, n. 2614 (1).
Totalizzazione multipla tra Italia, Slovenia e Bosnia e tra Italia, Slovenia e Serbia.
(1) Emanato dall'Istituto nazionale della previdenza sociale.
 
A seguito di quesito in merito all'applicazione della totalizzazione multipla tra Italia, Slovenia e Bosnia si precisa quanto segue:
- la Circ. 28 novembre 2006, n. 137 al punto 3 conferma che permane l'applicabilità dell'art. 19, punto 1, lettera c, dell'Accordo italo-sloveno, che prevede, al fine del raggiungimento dei requisiti contributivi previsti per il diritto a pensione, la totalizzazione dei periodi assicurativi italiani e sloveni con quelli risultanti in Stati terzi legati sia all'Italia che alla Slovenia da distinte convenzioni di sicurezza sociale che prevedano la totalizzazione dei periodi di assicurazione;
- nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica di Slovenia del 15 aprile 2008 è stata pubblicata la Legge di ratifica dell'Accordo di sicurezza sociale tra la Rep. di Slovenia e la Bosnia ed Erzegovina, entrato in vigore il 1° luglio 2008, che prevede all'art. 4, punto 20, la totalizzazione dei periodi contributivi;
- alla Bosnia ed Erzegovina si applica, nei rapporti con l'Italia, la Convenzione di sicurezza sociale con l'ex Jugoslavia, entrata in vigore il 1° gennaio 1961.
Pertanto, dal 1° luglio 2008, data di entrata in vigore dell'Accordo di sicurezza sociale tra la Slovenia e la Bosnia, può essere applicata la totalizzazione multipla tra i periodi contributivi italiani, sloveni e bosniaci.
La Repubblica di Slovenia, inoltre, analogamente a quello firmato con la Bosnia, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 aprile 2010 l'Accordo di sicurezza sociale ratificato con la Serbia, entrato in vigore il 1° novembre 2010, che prevede la totalizzazione multipla dei periodi contributivi maturati in Stati terzi legati sia alla Slovenia che alla Serbia da convenzioni di sicurezza sociale.
Pertanto, dal 1° novembre 2010 può essere applicata la totalizzazione multipla tra i periodi contributivi italiani, sloveni e serbi.
 
Circ. 28 novembre 2006, n. 137, punto 3

 

 

   

Lpd - documenti sfogliabili  

  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica