tumori: con 3 farmaci 'intelligenti' piu' rischi effetti collaterali fatali

Dettagli
Categoria: Salute e Sicurezza del Lavoro
Creato Lunedì, 06 Febbraio 2012 15:38
Visite: 1792

d

TUMORI: CON 3 FARMACI 'INTELLIGENTI' PIU' RISCHI EFFETTI COLLATERALI FATALI =
IL PERICOLO RESTA COMUNQUE BASSO, PRECISANO I RICERCATORI USA

Roma, 6 feb. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - (EMBARGO ALLE 22.00)
- Il trattamento con tre farmaci 'intelligenti' anti-cancro e' stato
collegato a una probabilita' leggermente piu' elevata di effetti
collaterali fatali, secondo una nuova analisi condotta da scienziati
del Dana-Farber Cancer Institute (Usa). I ricercatori precisano che il
rischio rimane basso, ma che dovrebbe essere preso in considerazione
da parte di medici e pazienti. L'analisi di 10 studi clinici ha
incluso i dati di 4.679 malati trattati con questi medicinali.

L'incidenza di complicanze fatali e' risultata dell'1,5% nei
pazienti che hanno ricevuto uno dei tre farmaci sotto osservazione,
secondo lo studio pubblicato sul 'Journal of Clinical Oncology'.
Questo a fronte di un'incidenza dello 0,7% nei soggetti trattati con
terapie standard o placebo. Lo studio ha esaminato sorafenib
(Nexavar), sunitinib (Sutent) e pazopanib (Votrient). Sorafenib e'
approvato per il trattamento del cancro ai reni e al fegato, sunitinib
per il cancro ai reni e il tumore gastrointestinale stromale (Gist), e
pazopanib per il cancro del rene. Gli autori del lavoro, guidati Toni
Choueiri, suggeriscono che i medici debbano considerare il potenziale
pericolo prima di usare questi farmaci mirati in pazienti a rischio
leggermente piu' elevato per emorragie o attacchi di cuore (eventi
fatali avversi piu' comuni osservati negli studi clinici passati al
setaccio). Il team, inoltre, raccomanda che medici e pazienti siano
edotti pienamente dei rischi e che si consideri la necessita' di un
attento monitoraggio di questi ultimi.

"Non c'e' dubbio che, per il paziente medio, questi farmaci
abbiano dei benefici, e naturalmente sono approvati dalla Fda per
queste indicazioni - dice Choueiri - Ma se l'incidenza assoluta di
questi effetti collaterali fatali e' molto piccola, i rischi relativi
sono piu' alti e sia i pazienti che gli operatori devono esserne
consapevoli". Inoltre Choueiri sottolinea che questi medicinali
dovrebbero essere usati con cautela nei soggetti che hanno gia' subito
un infarto.

(Mal/Col/Adnkronos)
06-FEB-12 13:25

NNNN
TUMORI: OGNI ANNO COLPITI 2100 BAMBINI IN ITALIA, IN CRESCITA NUOVI CASI =
IN PAESI RICCHI GUARISCE 75% IN QUELLI POVERI IL 20%, X GIORNATA
MONDIALE

Roma, 6 feb. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Ogni anno si
ammalano di cancro in Italia circa 2100 bambini e adolescenti, da 0 a
18 anni, con un incremento annuo di nuovi casi tra 1,5 e 2% . Negli
ultimi anni si sono raggiunti buoni livelli di cura e di guarigione in
alcune malattie: leucemie e linfomi, mentre rimangono ancora basse le
possibilita' di guarigione per altre patologie come i tumori
cerebrali, neuroblastomi e osteosarcomi. Nei paesi 'ricchi' la
percentuale di guarigione si attesta intorno al 75%. Ma nel mondo solo
il 20% dei bambini ha la possibilita' di accedere a cure mediche
adeguate. Sono i dati diffusi per la X Giornata mondiale contro il
cancro dalla Federazione italiana associazioni genitori oncoematologia
pediatrica, insieme alla Aieop (Associazione italiana ematologia
oncologia pediatrica).

In vista della Giornata - celebrata a livello internazionale il
17 e 18 febbraio - le associazioni hanno previsto diverse iniziative,
a partire dalla campagna raccolta fondi 'l'Amore, Cura!' attraverso
Sms solidale al numero 45593 a sostegno del progetto di Supporto
psico-oncologico in pediatria, attivo fino al 20 febbraio. Il 17
febbraio, invece, in programma a Roma il convegno 'Le nuove strategie
per vincere la battaglia contro i tumori dei bambini e dei giovani'.
Sempre nella capitale sabato 18 e' previsto il meeting sulla
Cooperazione internazionale, 'La salute un diritto oltre le
frontiere'. Oggi, infatti, 8 bambini su 10 che si ammalano di tumori
maligni vivono in paesi con risorse limitate. La maggior parte di loro
non ha accesso alle moderne terapie.

Tra le iniziative, sabato 18, in programma anche la premiazione
del Concorso nazionale di fotografia 'L'ambiente, e' salute?' indetto
da Fiagop, con il patrocinio del ministero dell'Ambiente, dell'Isde e
di Aieop, rivolto agli studenti delle classi quinte di scuola primaria
e terze di scuola secondarie di 1° grado.

(Com-Ram/Col/Adnkronos)
06-FEB-12 13:45

NNNN