Blog Lpd di tutto di più. Oltre 46.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

farmaci: epatite C, provata efficacia di 2 nuovi antivirali

Dettagli

d

 

FARMACI: EPATITE C, PROVATA EFFICACIA DI 2 NUOVI ANTIVIRALI =
(AGI) - Roma, 2 feb. - Provata l'efficacia di due nuovi farmaci
per l'epatite C, ad azione mirata, risultati anche
costo-efficaci. Si tratta di due antivirali che bloccano la
moltiplicazione del virus. Il loro arrivo migliorera' di molto
il tasso di sopravvivenza dei pazienti e determinera' la
guarigione nel 70% dei casi. La notizia e' stata diffusa nel
corso della seconda edizione del Workshop Nazionale di Economia
e Farmaci in Epatologia WEF-E 2012, promosso dal professor
Antonio Gasbarrini, Ordinario di Gastroenterologia, e dal
professor Americo Cicchetti, Ordinario di Organizzazione
Aziendale, presso l'Universita' Cattolica del Sacro Cuore.I
nuovi farmaci anti-HCV - Approvati dall'FDA nel maggio 2011 e
poi dall'EMA, sono due agenti antivirali diretti (direct
antiviral agents - DAA) specifici per il virus dell'epatite C.
Il loro meccanismo d'azione e' dunque molto diverso da quello
dei farmaci che costituiscono, ad oggi, l'unica terapia
disponibile contro HCV (interferone e ribavirina). I due
antivirali, telaprevir e boceprevir, hanno un'azione diretta
proprio sulla replicazione (moltiplicazione) del virus
nell'organismo del paziente, mediante l'inibizione di alcune
proteine virali. In occasione del workshop, Matteo Ruggeri,
docente di Economia Sanitaria dell'ateneo ha presentato un
modello farmacoeconomico per capire l'impatto dell'arrivo dei
nuovi farmaci sia in termini di salute sia in termini
economici. Rispetto ad oggi (156 milioni di euro l'anno di
spesa per la cura dell'epatite C in Italia), l'introduzione
delle nuove terapie costerebbe fra i 236 e i 434 milioni di
euro in piu' (a seconda del tipo di pazienti cui vengono
somministrati e del prezzo dei nuovi farmaci, ancora da
definire). (AGI)
com/mld (Segue)
021120 FEB 12

NNNN
farmaci: epatite C, provata efficacia di 2 nuovi antivirali (2)=
(AGI) - Roma, 2 feb. - "Il modello ha evidenziato - spiega
Matteo Ruggeri - che il rapporto costo-efficacia delle terapie
rientra nelle soglie adottate da molte agenzie internazionali,
nell'analisi effettuata nel lungo periodo (30 anni)". "I nuovi
trattamenti - sottolinea Ivan Gardini, Presidente Associazione
EpaC Onlus - consentiranno di bloccare l'evoluzione della
malattia in un numero sempre piu' elevato di pazienti. La
naturale e gia' documentata conseguenza - prosegue Gardini - e'
l'abbattimento dei costi di gestione e di ospedalizzazione di
una patologia cronica come l'epatite e delle sue temibili
complicanze (cirrosi, tumore e trapianto), nonche' un deciso
incremento di qualita' e quantita' di vita per il paziente e il
suo nucleo familiare. Inoltre, per quei pazienti piu' a rischio
di altri, le nuove molecole rappresentano l'unica opzione
terapeutica in grado di salvare loro la vita e ci aspettiamo il
sostegno di tutti per agevolare questo gruppo all'accesso
immediato ai nuovi trattamenti. Il desiderio dell'Associazione
- afferma Gardini - e' che siano trovate le risorse per curare
tutti i pazienti, creando una parita' di accesso al
trattamento, al netto della discrezionalita' del medico, ovvero
nel rispetto delle scelte mediche operate dal professionista".
Nel corso del Workshop Raffaele Bruno, Professore Associato
dell'Universita' di Pavia e Segretario dell'Associazione
Italiana per lo Studio del Fegato (AISF), ha presentato nella
sua relazione "Epidemiologia nazionale e regionale da HCV e il
ruolo delle Societa' Scientifiche nel supportare i Policy
Maker", il documento AISF "Parere dell'Associazione Italiana
per lo Studio del Fegato (AISF) sull'uso della triplice-terapia
(Peg-IFN + Ribavirina + inibitore della proteasi di prima
generazione) per il trattamento dei pazienti con epatite
cronica da HCV genotipo 1", documento che ha lo scopo di
migliorare l'appropriatezza d'uso dei farmaci senza implicare
un aumento della spesa farmaceutica. Il testo AISF auspica la
creazione di un database/registro che contenga le informazioni
sui pazienti trattati con i nuovi farmaci anti-HCV. (AGI)

com/mld
021121 FEB 12

NNNN

   

Lpd - documenti sfogliabili  

  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica