Blog Lpd Notizie flash dall'Italia e dal mondo. Oltre 70.000 notizie di libera consultazione.  

 

 

d

 

   

frascan web solutions

   

Area Riservata  

   

unidata

   

Pagine Facebook  

d Clicca qui

Sostituisce la piattaforma Google + che dal 2 aprile 2019 non sarà più visibile

 

   

Forme di collaborazione con il portale  

 

 

   

Modalità per consultare e/o ricevere soltanto il documento che interessa  

Per consultare e/o ricevere soltanto la notizia che interessa e per cui occorre la registrazione inquadra il QRCode ed effettua una donazione a piacere.
Per sapere come ricevere poi il documento  CLICCA QUI

 

 

   

pillola 5 giorni dopo a carico donne, costo attorno a 35 euro

Dettagli

FARMACI: pillola 5 giorni dopo a carico donne, costo attorno a 35 euro =
INSERITA IN FASCIA C, FORSE NON NECESSARIO PASSAGGIO IN CDA AIFA

Roma, 10 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Sara' a carico
della donna che ha bisogno di un contraccettivo di emergenza il costo
della cosiddetta 'pillola dei cinque giorni dopo', che si puo'
assumere fino a 72 ore dal rapporto ritenuto a rischio di una
gravidanza indesiderata. Il farmaco e' stato infatti inserito in
fascia C dai tecnici dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), "e per
questo potrebbe non essere necessario il via libera del Consiglio di
amministrazione dell'Agenzia per l'approvazione finale del prodotto".
A dirlo all'Adnkronos Salute e' Alberto Aiuto, amministratore delegato
di Hra Pharma, l'azienda produttrice di EllaOne* (ulipristal acetato),
che annuncia: "il costo del farmaco si aggirera' attorno ai 35 euro".

EllaOne* ha ricevuto circa un mese fa dalla Commissione
tecnico-scientifica dell'Aifa il parere positivo alla
commercializzazione. Se non fosse stata inserita in fascia C, "come
invece noi abbiamo richiesto - spiega Aiuto - sarebbe stato
obbligatorio l'ok del Cda. Ma in questo caso si potrebbe 'saltare' e
arrivare prima alla commercializzazione del medicinale, 'risparmiando'
circa due settimane. Anche se si tratta di un prodotto delicato" e
dunque, forse, l'Aifa procedera' comunque con il passaggio in Cda.

Aiuto ricorda, infine, che la pillola sara' disponibile in
farmacia "non prima di 4-5 mesi a partire dalla pubblicazione in
Gazzetta ufficiale dell'autorizzazione da parte dell'Aifa: sono
necessari sia tempi burocratici, sia tecnici legati alla produzione
dei bollini ottici da apporre sulle confezioni".

(Bdc/Col/Adnkronos)
10-NOV-11 17:33

NNNN

   

Lpd - documenti sfogliabili  

  

 

   
© LPD - Laboratorio di Polizia Democratica