Interrogazione a risposta orale 3-01901 - .. infiltrazioni mafiose presenti nei territori delle province laziali;...

Dettagli
Categoria: Atti Parlamentari
Creato Mercoledì, 26 Ottobre 2011 12:38
Visite: 1988

Atto Camera



Interrogazione a risposta orale 3-01901
presentata da
ANNA TERESA FORMISANO
mercoledì 19 ottobre 2011, seduta n.538

ANNA TERESA FORMISANO. - Al Ministro dell'interno.- Per sapere - premesso che:

secondo quanto riportato dagli organi di stampa, il questore di Frosinone ha denunciato senza mezzi termini la presenza in Ciociaria di camorra e 'ndrangheta, dirette all'investimento di soldi e riciclaggio di denaro sporco;

sulla questione sono intervenuti il capo della procura di Roma, Giovanni Ferrara, e il procuratore aggiunto della direzione distrettuale antimafia, Giancarlo Capaldo, nel corso di un'audizione davanti alla commissione sicurezza e lotta alla criminalità del consiglio regionale, esprimendo una seria preoccupazione relativamente alle infiltrazioni mafiose presenti nei territori delle province laziali;

i magistrati hanno confermato l'esistenza di una pericolosa e diffusa infiltrazione di camorra e 'ndrangheta nell'ambito delle attività commerciali operative su territorio; è stata segnalata, infatti, una recente intrusione di operazioni legate alla malavita anche negli stessi settori degli affari, più adatti a prestarsi ad azioni legate al riciclaggio di denaro sporco;

in questa fase, il fenomeno assume diversi aspetti a seconda dei territori considerati. Nella città di Roma, per il particolare status di grande metropoli, sono presenti quasi tutte le organizzazioni mafiose italiane e straniere, interessate all'investimento di denari provenienti da attività illecite; nelle province meridionali la situazione appare invece più grave, vista la sommatoria di episodi di violenza e di atteggiamenti tipici delle associazioni mafiose;

le lente ma inesorabili acquisizioni di attività commerciali, con conseguente aumento del potere finanziario, determinano uno spostamento del baricentro economico verso gruppi illegali, le cui ingenti somme liquide consentono altresì di alimentare il mercato dell'usura;

di fronte a tale preoccupante consapevolezza, i rappresentanti provinciali del Silp, Sindacato italiano lavoratori di polizia, ritengono che gli organici necessari a far fronte a tali emergenze, siano assolutamente insufficienti;

per le necessarie attività di prevenzione sorgono problemi sia di organico che di mezzi, mentre per il contrasto alla criminalità organizzata, le risorse economiche risultano indubbiamente insufficienti, nonostante gli ingenti sequestri di beni alle mafie -:

quali urgenti iniziative e provvedimenti intenda assumere al riguardo.
(3-01901)