ricerca, videogame 'sparatutto' aiutano contro occhio pigro

Dettagli
Categoria: Salute e Sicurezza del Lavoro
Creato Domenica, 23 Ottobre 2011 12:27
Visite: 1790

SALUTE:

RICERCA, VIDEOGAME 'SPARATUTTO' AIUTANO CONTRO OCCHIO PIGRO =
BENEFICI ANCHE PER ADOLESCENTI

Roma, 23 ott. (Adnkronos/Adnkronos Salute) (EMBARGO ALLE 13.30)
- Divertirsi con i videogame 'sparatutto' come il famoso 'Call of
duty' per curare l'ambliopia, meglio conosciuta come sindrome
dell'occhio pigro: un deficit dell'acutezza visiva che colpisce speso
in eta' pediatrica. E' il risultato raggiunto dal ricercatore Somen
Ghosh, che e' riuscito ad ottenere, nel 30% dei pazienti tra i 10 ei
18 anni, guadagni significativi nella visione includendo nel
trattamento standard l'uso dei videogiochi per un'ora al giorno. Lo
studio viene presentato oggi al 115° Convegno dell'American Academy of
Ophthalmology di Orlando (Usa).

"Era difficile giocare con videogiochi 'sparatutto' - racconta
un giovane paziente di 16 anni - mentre si usa solo l'occhio piu'
debole, ma dopo pochi mesi ho potuto vincere tutti i livelli di gioco
facilmente". Secondo Somen Ghosh, "la collaborazione del paziente e'
molto importante, forse decisiva per il successo del trattamento del
ambliopia. Alla fine di un anno di sperimentazioni quasi il 30% dei
partecipanti ha raggiunto significativi guadagni alla vista. Inoltre -
aggiunge - circa il 60% ha mostrato almeno qualche miglioramento.".
(segue)

(Frm/Col/Adnkronos)
23-OTT-11 14:01

NNNN
SALUTE: ricerca, videogame 'sparatutto' aiutano contro occhio pigro (2) =

(Adnkronos Salute) - "Fino a oggi si pensava che il segreto per
la cura dell'ambliopia - avverte Ghosh - fosse di intervenire prima
che il bambino arrivasse all'eta' scolare. Altrimenti e' difficile o
impossibile da correggere. Ma recentemente - prosegue - uno studio
dello United States-based Pediatric Eye Disease Group Investigation
(Pedig) ha evidenziato aumenti significativi della visione nel 27% dei
bambini curati anche in eta' adolescenziale. Un risultato che ha
incoraggiato il mio lavoro".

I partecipanti allo studio hanno indossato degli occhiali
speciali che bloccavano l'occhio piu' forte per almeno due ore al
giorno. Durante queste ore di riabilitazione i ragazzi praticavano
esercizi con l'occhio piu' debole. Ghosh, accanto a questa cura
standard, ha aggiunto l'apporto dei videogame, "la tecnica del
bendaggio dell'occhio sano - avverte il ricercatore - e' ottima per
far lavorare di piu' quello pigro. Ed e' ormai un trattamento standard
riconosciuto. Se pero' aggiungiamo in aiuto - precisa - un'ora al
giorno di videogioco con l'occhio sano bendato, l'effetto benefico
contro l'ambliopia e' ancora migliore".

(Frm/Col/Adnkronos)
23-OTT-11 14:08

NNNN